Proposte didattiche

 

“Coloro che fanno distinzione fra intrattenimento ed educazione, forse non sanno  che l’educazione deve essere divertente e il divertimento deve essere educativo” 

  MARSHALL MCLUHAN (sociologo canadese, 1911-1980)

La relazione tra animale e bambino/a ha un grande valore empatico ed educa alla diversità dimostrando che esiste altro all’ infuori di noi. I benefici sono quindi a livello psicologico ed educativo: interagire con l’animale mette in moto il desiderio di curare un altro essere vivente e sperimentarsi in una relazione, attendendo i tempi dell’altro e la virtù della pazienza. Attraverso la relazione con l’animale, il bambino/a si apre a repertori relazionali e cognitivi ed emozionali unici. Le visite e i nostri laboratori al Safari Ravenna permettono di sfruttare le valenze referenziali dell’animale per migliorare processi formativi, la conoscenza dell ‘animale, una specifica interazione e la consapevolezza di relazione.

 


SCUOLE E SAFARI RAVENNA:
UN BINOMIO PERFETTO


L’offerta didattica che il Parco propone è studiata e ideata da personale specializzato ed esperto, in grado di incuriosire e illustrare in modo semplice e chiaro le caratteristiche e le abitudini di ogni singola specie ospitata nel Parco e di creare una relazione dialettica e costruttiva.

Durante il percorso didattico, grazie anche a specifici laboratori, bambini e ragazzi hanno la possibilità di apprendere alcuni fondamentali VALORI DELLA VITA.

 


 L’AULA DIDATTICA


L’aula didattica del Parco Safari Ravenna è una struttura pensata per introdurre visitatori e scuole nel mondo animale nella maniera più divertente e diretta possibile. E’ dedicata al noto etologo italiano GIORGIO CELLI, recentemente scomparso, che con le sue impeccabili relazioni scientifiche molto ha contribuito allo sviluppo dell’idea filosofica del parco, combattendo per la causa dell’animalismo consapevole e didattico.

IMG_2497 IMG_8189

 

I laboratori didattici, per le scuole in particolare, sono stati elaborati da personale plurilaureato in ambito di educazione culturale ed intrattenimento puerile.

All’interno della struttura, guide specializzate, etologi e veterinari organizzano sessioni didattiche che immergono totalmente grandi e piccini nell’atmosfera del Safari con sessioni tattili, simpatici quiz e divertenti spettacoli istruttivi in cui i protagonisti sono proprio i visitatori. All’interno dell’aula è presente anche un esclusivo e modernissimo microscopio digitale, che collegato ad un maxischermo permette al pubblico di accedere liberamente ai segreti più nascosti della biologia animale.


 LA RICERCA SCIENTIFICA E LA SALVAGUARDIA DELLE SPECIE IN VIA DI ESTINZIONE


 Il Safari Ravenna ha avviato progetti di ricerca scientifica che riguardano il benessere degli animali all’interno del parco e il ripopolamento delle specie protette a rischio di estinzione, con alcuni dei più prestigiosi atenei e istituti italiani ed europei.

varie parco (1)

Fra questi, l’Università di Roma Tre, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna “Bruno Ubertini”, il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell’Università di Bologna e il Dipartimento di Sanità Pubblica e Zootecnica dell’Università di Bari.

I programmi di tutela e ripopolamento delle specie protette e in via di estinzione vengono portati avanti con la collaborazione, oltre che degli istituti di ricerca, anche con parchi e strutture faunistiche di tutto il mondo.

Tali collaborazioni e ricerche contribuiscono ad assicurare il mantenimento di una buona diversità genetica nella prole, tralasciando qualsiasi tecnica invasiva per gli animali, ed evitando così le problematiche che sorgono in caso di accoppiamenti consanguinei, in accordo con quanto stabilito dalla Conferenza Mondiale sulla Biodiversità del 1992.

  • E’ stato avviato un progetto con l’importante struttura faunistica berlinese “Holiday” atta alla salvaguardia e al ripopolamento dell’Elefante Africano, Loxodonta africana. Attraverso l’attuazione di specifiche pratiche non invasive e diffuse in svariati paesi dell’UE, Germania ed Inghilterra in primis, si potrà contribuire concretamente al piano di rinfoltimento di questa specie molto minacciata, e il Safari Ravenna, accogliendo alcuni esemplari in arrivo dal suddetto centro tedesco, punta ad essere il primo parco italiano a raggiungere questo obiettivo. (2012)
  • E’ stato svolto, in collaborazione con l’Università “Roma Tre” un importante studio sulle modalità di termoregolazione delle principali famiglie di serpenti velenosi (Elapidae e Viperidae) e la loro compatibilità con la non trascurabile realtà dell’urbanizzazione incontrollata delle aree esotiche . Sono state utilizzate più di 5000 foto termometriche per monitorare costantemente le teche dei rettili del Safari Ravenna, inviate poi ai principali centri erpetologici europei per ulteriori consulti tecnici. I preziosi risultati di questa ricerca permetteranno alle associazioni di tutela ofidiche di regolare le attività antropiche negli ambienti di origine di questi serpenti, al fine di preservarli dall’estinzione. (gennaio 2014 – marzo 2014)
  • E’ stato portato a termine, in collaborazione con l’Università “Roma Tre” un workshop sul controllo dei picchi ormonali dei babbuini amadriadi (Papio hamadryas), specie in via di estinzione. Con enorme pazienza e professionalità , i migliori veterinari ed esperti di microbiologia ed endocrinologia animale hanno analizzato feci, peli ed altri componenti organiche del grande gruppo di amadriadi presenti al Safari con l’obiettivo di definire un protocollo attendibile per la pianificazione delle nascite.


Prenota la tua visita


Per consultare tutta l’offerta dedicata alle scuole, scarica subito il catalogo scuole 2015-2016!

Vuoi prenotare la tua gita? SCARICA SUBITO IL MODULO DI PRENOTAZIONE compilalo in ogni sua parte e rispediscilo via fax al numero 0544 690030 o via email all’indirizzo scuola@safariravenna.it. Se hai bisogno di ulteriori informazioni, contatta la segreteria didattica al numero 0544-690020 interno 101 dalle ore 9.30 alle ore 13.30.