fbpx

Siamango

CLASSE

Mammifero

FAMIGLIA

Hominoidea

NOME SCIENTIFICO

Hylobates syndactylus

DOVE SI TROVA NEL PARCO

Area Pedonale

Il Siamango è un primate della famiglia hominoidea, il loro Paese di Origine è il Sud-Est Asiatico.
Abita le foreste pluviale,  tropicale e sub tropicale, principalmente in zone di bassa quota. Si alimenta con frutta, foglie  e occasionalmente uova, insetti e piccoli vertebrati.

Il Siamango è simile ai gibboni ma è più grande e presenta sulla gola un vistoso rigonfiamento in corrispondenza della laringe. Questa specie di sacca si gonfia durante l’emissione dei suoni e permette un vasto repertorio di vocalizzazioni. Sono animali sociali e territoriali che formano piccoli gruppi di quattro individui in media, composti da una coppia monogama e dai suoi figli. I maschi di siamango offrono cure paterne ai piccoli più di quanto non facciano gli altri membri della famiglia. Proteggono il proprio territorio attivamente e tengono alla larga potenziali rivali attraverso una serie di manifestazioni, principalmente vocali, durante le quali la coppia di adulti di ogni gruppo intona a voce alta un duetto di richiami di avvertimento.

PROBLEMI DI CONSERVAZIONE: 
Tutte le specie della famiglia sono minacciate di estinzione, a causa della crescente presenza dell’uomo che ha deforestato, degradato e ridotto il loro habitat per convertire il suolo a varie attività economiche. La presenza umana ha portato anche ad altre attività che hanno contribuito al declino della popolazione, come la caccia per ricavare carne o ingredienti per la medicina tradizionale. Sulla Lista Rossa della IUCN, la maggior parte delle specie viene classificata come in pericolo di estinzione e quattro di esse vengono catalogate come specie in pericolo critico. Una specie compare inoltre sulla pubblicazione biennale “I 25 primati più minacciati del mondo” 2012-2014

...e gli altri animali