fbpx

World Chimpanzee Day: al Safari Ravenna si festeggia con il successo di un progetto di conservazione europeo

Domenica 14 luglio, si celebra il World Chimapanzee Day, campagna globale nata su iniziativa congiunta tra il Jane Goodall Institute, il Lincoln Park Zoo di Lester E. Fisher Center, il Nord America Primate Sanctuary Alliance e Liberia Chimpanzee Rescue and Protection. Obiettivo principale di questa giornata è sensibilizzare il pubblico verso una specie sempre più minacciata con la finalità di proteggerla.
Il Safari Ravenna, festeggia con grande soddisfazione il progetto Pan Italia supervisionato dal programma europeo EEP (Eaza Ex Situ Programmes) dell’ l’EAZA (European Association of Zoos and Aquaria) finalizzato alla conservazione degli Scimpanzé. Il progetto si è realizzato attraverso la formazione di una colonia riproduttiva. La conclusione del primo traguardo previsto è stato l’inserimento degli esemplari maschi nel gruppo di femmine già esistenti nel Parco ravennate.
Le indagini genetiche effettuate sugli esemplari giunti al Safari Ravenna già nel 2015, hanno infatti evidenziato risultati di estrema importanza confermando l’appartenenza alla sottospecie verus, la più minacciata tra le 4 sottospecie esistenti. Gli esemplari del Safari Ravenna rappresentano una nuova linea genetica al fine di migliorare la biodiversità della popolazione europea
Data la rilevanza di questi risultati, seguendo le raccomandazioni fornite dal comitato dell’EEP, si è effettuato il trasferimento di un esemplare maschio riproduttore dal Safari Ravenna allo Zoo di Ostrava, per evitare accoppiamenti con le femmine appartenenti allo stesso gruppo familiare; contestualmente, nel marzo 2019 sono giunti al Parco Ravennate Nickel e Jasper, due esemplari maschi provenienti dallo Welsh Mountain Zoo (Colwyn Bay, Galles) per avviare un ambizioso progetto di riproduzione.

“Il Safari Ravenna, ha da subito creduto fosse necessario investire competenze e risorse in questo programma, tanto che già 2 anni fa il nostro Parco è divenuto sede di Pan Italia, progetto nato con la formazione di una tavola rotonda di tutti i detentori di Scimpanzé in Italia. L’iscrizione degli esemplari ospitati presso in Safari Ravenna nello studbook dell’EEP rappresenta un importante successo per la conservazione degli scimpanzé in cattività” afferma Osvaldo Paci, Direttore Safari Ravenna.
L’inserimento dei due esemplari maschi nel gruppo di femmine già esistente non è affatto scontato ed è stato possibile solo grazie a competenze, scambi e continui aggiornamenti tra i keeper del Parco, veterinari e il comitato dell’ EEP che ha identificato come consulente per l’introduzione la curatrice dei primati dello Zoo di Ostrava, Jana Plackacova, che è stata in costante contatto con il personale del Parco per seguire un preciso piano di inserimento e ha espresso enorme soddisfazione per il successo dell’operazione, per nulla scontata.
Diverse e delicate le fasi che hanno preceduto il congiungimento degli esemplari maschi con le femmine: inizialmente è stato necessaria una separazione visiva nelle due aree a loro destinate (interne ed esterne), si è poi proceduto con l’esplorazione della parte esterna da parte dei due maschi valutando con attenzione reazioni, carattere, risposte positive e non. A questo punto si è passati ad un contatto visivo tra maschi e femmine per arrivare progressivamente all’inserimento effettivo ma comunque graduale dei vari esemplari valutandone ogni reazione.
“Oggi possiamo affermare con gioia e orgoglio, che grazie ad un costante lavoro, passione, e sforzi congiunti siamo arrivati ad un essenziale risultato di questo importantissimo progetto che ci consentirà, speriamo, di assistere alla riproduzione di questi esemplari proprio nel nostro Parco che ad oggi è l’unico in Italia a vantare un gruppo riproduttivo di questa specie” conclude Pietro Ciaccia, keeper esperto del Safari Ravenna.